Global Pin-Up

cut&sew


WORKSHOP “FEMALE BAG NARRATIVITY”
Casa delle Donne, Pisa, 2010

a cura di Melanie Gliozzi
special thanks to Francesca Talozzi

Un workshop dove la progettazione di un accessorio di moda, come la borsa, può divenire personale mezzo narrativo, fino a divenire auto-ritratto o auto-rappresentazione.
GPU utilizza il taglia&cuci come metodo di analisi e creazione della realtà per contribuire a scardinare stereotipi e tentare nuovi contenuti.

 

“La moda, insieme al design, occupa un posto centrale nell’economia del simbolico, che è produzione di senso o di beni immateriali (icone, narrazioni) e di merci simbolicamente sovraccariche e portatrici di identità e stili di vita.”

Eleonora Fiorani

 

“Cucire è un atto sacro; praticamente mette insieme delle cose staccate e simbolicamente riunisce anima e pelle. Cucire è per me un atto sociale che contribuisce alla creazione di un mondo in cui chi cuce si prende cura di sé e dell’altro, crea un habitat morbido in cui muoversi, producendo una giustizia umana silenziosa.”

Ivana Spinelli

 

Comments

Be the first to comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>